Vai alla home di Parks.it

Antica Strada delle Traverse

Itinerario escursionistico

A piedi         Elevato interesse: flora Elevato interesse: panorama Elevato interesse: religione Elevato interesse: storia Elevato interesse: fotografia 
  • Partenza: località Sassi (Torino) (225 m)
  • Arrivo: località Superga (Torino) (670 m)
  • Tempo di percorrenza: 2 ore
  • Lunghezza: 4,7 km (andata)
  • Dislivello: 445 m

Il percorso inizia da Piazza Modena, a Torino, di fronte alla stazione della tramvia a dentiera. Nella parte iniziale si percorre la Strada Comunale di Superga, che ha traffico intenso. All'inizio della strada si prende a destra la Via Borgofranco, che sottopassa la ferrovia a dentiera e conduce alla statale n. 10 per Pino Torinese. Si percorre questa strada molto trafficata tenendosi sul marciapiede e raggiungendo rapidamente il bell'ingresso di Villa Sassi. Poco oltre si incontra un piccolo slargo, su cui si affacciano gli ingressi della Città dei Ragazzi e della Villa Capriglio. Un tabellone, posto tra due ingressi, fornisce alcune brevi notizie su queste due importanti realtà della collina. Seguendo la segnaletica si passa nei pressi dell'antica villa e si raggiunge la Strada del Durio, da cui si prende a destra, in ripida salita, Strada delle Traverse. Il percorso passa a fianco delle pietre che reggono la scarpata su cui si trova la Villa Martina e poi costeggia, in alto, il muro della Villa Novarese di Moransengo. Poco oltre il percorso fiancheggia, avendolo sulla sinistra, il lungo muro della Villa Cannone che accompagna fino alla Villa Bocca. Le strade delle Traverse passa proprio dietro alla Villa Bocca e, dopo aver attraversato un tratto di smottamento, conduce prima alla cappella e poi alla Villa Richelmy. Poco oltre la villa si raggiunge un bivio dove si può scegliere tra due tracciati: il percorso stradale (che porta rapidamente alla Strada di Superga) e il percorso "avventura" (che percorrendo il Rio Ravicchio e una ripida dorsale, raggiunge la Strada dei Tetti Bertoglio). I due tracciati si riuniscono nei pressi della fermata della ferrovia a dentiera a Pian Gambino. L'itinerario prosegue all'interno della proprietà della Provincia di Torino.


 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po e della Collina Torinese - p. iva 06398410016